Sabato prossimo 9 settembre, alle ore 11, i tifosi del Torino e dell’Ercolanese si ritroveranno insieme alle pendici del Vesuvio per dare vita all’iniziativa “Ripianta granata”, che consisterà nel piantare insieme nuovi alberi nei luoghi devastati dall’incendio del luglio scorso. Un gesto di grande valore compiuto dalle due tifoserie insieme. Due storie calcistiche diverse; da una parte l’universo del Toro dall’altra l’Ercolanese, squadra partecipante al campionato di serie D girone I che vanta anche qualche trascorso nella vecchia serie C. Dalla serie A dei professionisti quindi, alla serie A dei Dilettanti, per un bellissimo gesto da parte di tifosi accomunati dallo stesso colore: il granata. Amore e passione per la propria maglia che si spinge a quello per la propria terra, ancor più quando viene colpita come accaduto ai tifosi dell’Ercolanese che hanno visto andare in fumo ettari del Parco Nazionale del Vesuvio. La brutta esperienza dello scorso luglio, provocata da incendiarie mani criminali, ha infatti acceso la solidarietà dei tifosi del Torino spingendoli a compiere un atto simbolico ma dal grande valore emotivo: piantare insieme dei nuovi, giovani, alberi. Vista l’impossibilità, per legge, di piantare all'interno del territorio del Parco nazionale del Vesuvio per i prossimi cinque anni, le piante, simbolo di amicizia tra tifosi torinesi del gruppo “C’mon Teste matte” e quelli ercolanesi, saranno poste nello stadio “Raffaele Solaro”. La bellissima amicizia tra i due gruppi è nata lo scorso 4 maggio quando in occasione dell’anniversario della tragedia di Superga, i tifosi dell’Ercolanese inviarono una sciarpa della propria squadra in segno di affetto. Oggi i tifosi del Toro hanno così deciso di ricambiare il nobile gesto.