P Parliamo D...

La quarta vita in biancorosso di Alex Ambrosini

Il calcio riesce a riservare spesso storie uniche e sorprendenti. Lo è ad esempio quella di Alex Ambrosini, attaccante classe ’86 del Rimini: un suo gol in pieno recupero, a tre minuti dall’ingresso in campo, ha deciso il big match di domenica contro il Fiorenzuola. Una rete che è valsa alla formazione di Righetti tre punti pesantissimi e il primato in classifica del girone D, scalzando dalla vetta proprio la squadra piacentina.

Di straordinario non c’è solo questo gol scritto evidentemente nel destino, ma soprattutto un legame indelebile con questi colori. Per lui si tratta della quarta vita in biancorosso, dopo le due presenze collezionate in C1 nel campionato 2003-’04, stagione del suo esordio tra i professionisti, le due in B nel 2005-’06 e quella, sempre tra i cadetti, dell’anno successivo. L’attaccante di Fano ha viaggiato molto lungo la penisola, collezionando tante presenze e altrettante reti, tra la ex C2 e la D, con le maglie di Ancona, Matelica e Maceratese. Il ritorno a Rimini si concretizza al termine della passata stagione con l’Imolese, finora la migliore della sua carriera con 22 reti realizzate in 32 presenze. Riabbracciare la squadra che lo ha lanciato ed adottato per otto anni è stata una scelta dettata dal cuore, con la speranza di potersi finalmente imporre da protagonista in campo e recuperare il feeling con i tifosi interrotto in quel derby di otto anni fa col Santarcangelo, ai tempi la sua squadra (21 reti  in 38 presenze e il primo posto in serie D davanti a Teramo, Rimini e Forlì). In questa stagione, complicata da un infortunio, Alex è riuscito a collezionare comunque 14 presenze, di cui 9 da titolare, realizzando 6 gol, uno ogni 145’. Per il numero 11 biancorosso il 2018 è iniziato sotto le migliori stelle.

logo footer

LND - Dipartimento Interregionale
Piazzale Flaminio, 9 00196 Roma (Italy)
Centralino: (+39) 06.328.221
interregionale@lnd.it