A seguito dell’incresciosa rissa scoppiata in campo tra i tifosi ed i tesserati delle società Herculaneum e Sarnese, il Giudice Sportivo ha inflitto una pesante punizione alle due società ritenute, entrambe, responsabili. Nel secondo tempo del match di sabato scorso 14 gennaio infatti, numerose persone sono entrate in campo per partecipare alla suddetta rissa. L’arbitro, impossibilitato ad identificare i tesserati coinvolti e visto il clima generale, ha sospeso l’incontro al minuto 21.  

Sconfitta per 0 a 3 e 2000 euro di ammenda ad entrambe le società coinvolte. Inoltre, per la squadra di casa vengono anche comminate tre gare da giocare a porte chiuse e due alla Sarnese.

In Umbria invece arrivano 2000 euro di ammenda al Foligno ed un punto di penalizzazione in classifica, per non essersi presentato in campo al cospetto della Jesina.  

==> Prendi visione di tutti i provvedimenti sul C.U N. 47 del 18 gennaio 2017