La Juniores Cup si conclude con la Rappresentativa “H” ad alzare la Coppa al cielo. Giunge quindi al termine il torneo dedicato alle selezioni Juniores dei gironi del Campionato d’Italia lasciando agli annali un match di valore tra due squadre forti, ben messe in campo ed espressione della più feconda gioventù in forza alla quarta serie. Al “Necchi Balloni” di Forte dei Marmi si sono infatti incontrate per la partita delle partite le Rappresentative “H” ed “I”. Nella prima, guidata dal tandem Biagio Peluso ed Angelo Serio  in casacca arancione, spazio ai giocatori provenienti da squadre della Campania, Lazio, Puglia e Basilicata mentre nella seconda, in tenuta viola, giocatori di formazioni calabresi, siciliane e a ancora campane agli ordini di mister Luca Perrotta. Ad aggiudicarsi partita e trofeo la squadra capace di gestire in modo efficace il vantaggio maturato nel primo tempo su calcio di rigore trasformato da Mario Larosa, uno dei migliori in campo a prescindere dal gol. Dall’altra parte una formazione manovriera, la “I”, che ha affidato alle ripartenze le sue migliori ciance di pervenire ad un pareggio che non è arrivato ed anzi, si è dovuta arrendere alla rete del k.o firmato al 35’ della ripresa da Giuseppe De Leonardis.

Al termine della contesa applausi per tutti ed alla competizione stessa,la quale si è rivelata come sempre occasione preziosa per mettere in vetrina i migliori calciatori Juniores della serie D. Il Coordinatore del Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti Luigi Barbiero, presente in tribuna come in tutte le partite, ha voluto prima di tutto esprimere la propria gratitudine verso tutte le società che hanno mandato i loro atleti in Versilia per partecipare a questa competizione: “E’ stata una splendida edizione. Ringrazio il Presidente LND Cosimo Sibilia che ha incoraggiato la manifestazione anche a distanza e ringrazio l'intero staff che ha lavorato alla riuscita del torneo. Ho visto partite combattute, leali e sempre pregevoli dal punto di vista tecnico-tattico. Ringrazio per questo le Società che si sono rivelate, ancora una volta, attente alle esigenze di crescita di questi ragazzi e collaborative con la LND. Un pensiero particolare poi lo voglio rivolgere alla Rappresentativa “F” che, comprendendo atleti provenienti anche delle zone terremotate, non si è risparmiata negli sforzi per essere presente ed onorare il torneo con un prestigioso piazzamento tra le prime quattro selezioni”. Per quanto riguarda la partita, il Coordinatore Barbiero, si è complimentato con le due squadre per lo spettacolo offerto, davvero all’altezza di una finale. Presenti al “Necchi Balloni”, oltre al Consiglio di Dipartimento con il Segretario Mauro De Angelis, anche i mister delle Rappresentative nazionali della Lega Nazionale Dilettanti Augusto Gentilini e Francesco Statuto. Per Gentilini, Coordinatore delle nazionali giovanili della LND e tecnico della Rappresentativa di Serie D, apprezzamenti ad entrambe le squadre finaliste e complimenti all’organizzazione: “Sono stati giorni prolifici per osservare qualche piacevole sorpresa tra i ragazzi che giocano meno durante la stagione. A parte i volti maggiormente noti, stabilmente impiegati in serie D, ho avuto modo di conoscere calciatori da seguire e valutare nel nostro lavoro di scouting e selezione. Un altro banco di prova importante quindi nel percorso di valorizzazione di questi giovani atleti. Alla squadra vincitrice ed al loro tecnico – aggiunge il mister – faccio i miei più sinceri complimenti”. Sulla stessa lunghezza d’onda Statuto, tecnico della Rappresentativa nazionale Under 18 della LND che elogia in particolar modo i più giovani: “Un bel torneo e una buonissima qualità tecnica. Ho avuto modo di scoprire giocatori interessanti in tutte le regioni con particolare menzione di qualche classe 2000. La stanchezza, giocando ogni giorno, si è fatta sentire ma il livello è rimasto comunque alto; un ottimo segno della bontà del lavoro svolto dai preparatori e dai tecnici delle società coinvolte”.

Rappresentativa “H” – Rappresentativa “I” 2 - 0

Rappresentativa H (Arancio): Caruso, Ferrara, Diomande, Donati, De Filippo, Bonabitacola, Esposito, Larosa (40’ st Sinisgalli), Floro (29’ st De Leonardis), Marfella (1’ st Esposito; 37’ st Gargiulo), Romanelli. A disposizione: Alberga, Ese, Solfiti, Delorenzo, Sgovio. Allenatore: Biagio Peluso. Dirigente Responsabile: Carmelo D’Elia.

Rappresentativa I (Viola): Russo A, Panico, Aviani, Filippone (1’ stMc Granaghan), Manglaviti, Castagna, Silvestro, Futia (1’ st Senatore), Marotta (1’ st Pugliese), Raiola (1’ st Nunziante), Iuliano. A disposizione: Cellitti, Tagliamonte, Melara, De Rose, Russo S. Allenatore: Luca Perrotta. Dirigente Responsabile: Ennio Russo

Reti: 35’ pt Larosa (H) su calcio di rigore, 35’ st De Leonardis (H)

Arbitri: Borghi (Firenze), Cheli (Pisa), Timilta (Empoli)

La gara

Terminate le note dell’inno nazionale le due squadre hanno dato avvio ad una lunga fase di studio reciproco, concentrando il gioco prevalentemente nella zona centrale del campo con affondi “leggeri” dalle fasce laterali, più che altro improntati a testare i possibili varchi a disposizione. La prima azione di un certo rilievo arriva intorno al 20’ quando Marotta, per il girone “I”, serve un buon pallone sulla sinistra a Silvestro nei pressi dell’area avversaria il quale crossa per la testa di Castagna che però non ci arriva di un soffio. Pochi minuti più tardi ancora viola pericolosi. Silvestro palla al piede  arriva al limite dell’area accompagnato nell’azione da Castagna che una volta chiamato in causa, lascia partire un rasoterra bloccato dal numero uno del girone “H” Leonardo Caruso. La Rappresentativa “I” sembra poter colpire da un momento all’altro ma la manovra, se pur fluida, non produce gli effetti sperati ed a passare in vantaggio sarà invece la selezione in completo arancio grazie ad una ripartenza ben sfruttata da Mario Larosa che palla al piede entra in area e poco prima di scoccare il tiro, viene atterrato. Per Borghi di Firenze non ci sono dubbi; calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Larosa ed è 1 a 0. I ragazzi di Perrotta accusano il colpo e subiscono ancora qualche attacco nei minuti finali di primo tempo ma il risultato resta invariato fino al doppio fischio. La ripresa comincia sulla falsa riga dei primi 45’. Girone “H” in avanti con tonicità e con piglio. Due le occasioni per raddoppiare nel giro di due minuti con Diomande su punizione e Romanelli dalla distanza. Le occasioni migliori continuano ad arrivare dalla Rappresentativa “I” che comunque, spreca molto esponendosi anche a qualche ripartenza degli avversari che ci provano al 25’ su punizione calciata in porta da Silvestro ma respinta di pugno da Caruso. La posta in palio è troppo alta ed il gioco fluido scema a favore di manovre più concitate, specialmente sul fronte della selezione “I” impegnata nella ricerca del pareggio, non senza un pizzico di stanchezza nelle gambe. La squadra di Peluso infatti controlla senza troppo affanno portandosi avanti ad ogni occasione utile dando l’impressione di poter gestire il prezioso vantaggio ed è così, perché al 35’ arriva anche il gol che chiude di fatto il match. Il subentrato Giuseppe De Leonardis aggancia una palla in area, supera un difensore, un secondo e conclude l’opera mettendo in rete. I minuti finali sono pura accademia ed al triplice fischio, esplode la festa dei ragazzi di mister Biagio Peluso.  

Semifinali

Rappresentativa I – Rappresentativa B: 2 – 1
Reti: 8’ pt Nunziante (I) rig. 8’ st Nunziante (I), 13’ st Maggiore (B) rig.

Rappresentativa H – Rappresentativa F: 1 – 0
Reti: 40’ pt Larosa

 Terza giornata

  1. Rappresentativa G – Rappresentativa B: 0 – 3
    Reti: 10’ st Ghioldi, 31’st Sironi, 47’ st Fradegrada
  2. Rappresentativa H – Rappresentativa I: (5 – 5) 8 – 10
    Reti tempi regolamentari: 30’ pt Larosa (H), 31’ pt Castagna (I), 32’ pt Floro (H), 42’ pt Castagna (I); 8’ st Sgovio (H), 10’ st Russo (I) autorete, 11’ st Panico (I), 18’ st De Leonardis (H), 20’ st De Rose (I), 27’ st Silvestro (I).
  3. Rappresentativa F – Rappresentativa A: 2 – 1
    Reti: 20’ pt Tine (F), 43’ pt Tesio (A); 40’ st Fagnani (F)

Seconda giornata

  1. Rappresentativa D – Rappresentativa G: 2 – 4
    Reti: 20’ pt Esposito (G), 30’ pt Russo (G), 43’ pt Russo (G); 20’ st Merola (D), 35’ st Trincia (G), 45’ st Salvatori (D).
  2. Rappresentativa E – Rappresentativa I: 0 – 3
    Reti: 8’ pt Iuliano; 39’ st Tagliamonte, 46’ st Nunziante
  3. Rappresentativa C – Rappresentativa A: 0 – 3
    Reti: 35’ pt Bergesio, 16’ st Candeloro, 40’ st Tomaselli
     

Prima giornata

  1. Rappresentativa D – Rappresentativa B: (1 – 1) 4 – 6
  2. Reti tempi regolamentari: 10’ pt Fabbri (D), 44’ st Mangini (B).
  3. Rappresentativa E – Rappresentativa H: 0- 2
  4. Reti: 45’ pt Floro (H), 51’ st Gargiulo (H)
  5. Rappresentativa C – Rappresentativa F: 1 – 2
    Reti: 20’ st Castellani (F), 45’ st Papa (F), 47’ st Demian (C)

Le classifiche finali

Gruppo A: Rappr “B” pt 5, Rappr “G” pt 3, Rappr “D” pt 1

Gruppo B: Rappr “I” pt 5, Rappr “H” pt 4, Rappr “E” pt 0

Gruppo C: Rappr “F” pt 6, Rappr “A” pt 3, Rappr “C” pt 0

Semifinali a seguito sorteggio

ore 15.30 Rappresentativa “I” vs Rappresentativa “B” 1° Semifinale

c/o Stadio Comunale – Via Le Pianore – Capezzano Pianore

ore 17.30 Rappresentativa “H” vs Rappresentativa “F”  2° Semifinale c/o Campo “Benelli” – Via Trieste angolo Viale Kennedy – Lido di Camaiore

Finale

ore 11      Finale Rappresentativa “I” vs Rappresentativa “H”  c/o Stadio Comunale “Necchi Balloni” Via XX Settembre, 91 – FORTE DEI MARMI