Foto credits - Home: immagine piccola ©Fiorenzuola, grande ©Foto Liborio Verona; Articolo: ©Giovanni Garaviglia

La Serie D battezza il nuovo anno con molti scontri diretti che hanno inevitabilmente ridisegnato gli equilibri al vertice della classifica. Grazie ad un gol in pieno recupero di Alex Ambrosini (subentrato al 43’ del secondo tempo), il Rimini espugna il campo del Fiorenzuola e scavalca i piacentini al primo posto del girone D. I biancorossi di righetti si confermano letali negli ultimi minuti di gioco, ben 11 delle 37 reti messe a segno sono state realizzate tra il 75’ e il 90’. Nel girone F cade a sorpresa, dopo 14 risultati utili, la capolista Matelica, battuta di misura dal Pineto. Si tratta della prima sconfitta esterna per la formazione di Tiozzo che permette alla Vis Pesaro di rifarsi sotto a meno un punto in classifica.

E’ botta e risposta tra Potenza e Cavese: nel match al “Viviani”, che si conferma fortezza inespugnabile per i lucani (in questa stagione  non hanno mai perso in casa), la formazione di Ragno acciuffa il pari grazie al solito Franca nonostante il vantaggio iniziale. Buon punto per i campani che fino ad oggi non erano mai riusciti a recuperare lo svantaggio nelle altre tre occasioni in cui si era verificato. Ne approfitta l’Audace Cerignola per rosicchiare punti e portarsi a meno uno dalla capolista.

La Vibonese supera di misura la Nocerina al “Luigi Razza” fallendo anche due calci di rigore. La formazione di Orlando si porta così in seconda posizione dietro l’inarrestabile Troina che allunga a +10 sulle dirette avversarie. Nel girone C la Virtusvecomp Verona mantiene alla stessa distanza il Mantova, battuto per 3 a 2 tra le mura amiche. Tre i rigori assegnati alla squadra ospite che però ne finalizzano uno soltanto. Il Campodarsego sfrutta il pareggio dell’Arzignanochiampo per superarlo al secondo posto.

Nel girone E il Ponsacco mantiene la vetta e l’imbattibilità in questo campionato, alle sue spalle si fa ancora più pressante l’Unione Sanremo dopo la prova di forza in Versilia. Con quella ottenuta in casa del Viareggio, i liguri infilano la terza vittoria consecutiva sotto la gestione Costantino. Sospeso per infortunio dell’arbitro il big match del girone G tra Latina e Rieti, mentre l’Albalonga consolida il terzo posto battendo il Trastevere. Scatenato l’Atletico che affonda l’Anzio con un 6 a 0. La Pro Patria mantiene il comando del girone B vincendo in rimonta contro il Lecco, ma il distacco dalle inseguitrici rimane invariato per via dei successi di Darfo Boario, Pontisola, Rezzato e Pergolettese.

Gozzano e Caronnese vincono entrambe di rigore e continuano ad andare a braccetto in testa al girone A. La Pro Sesto si aggiudica lo scontro diretto col Como e si porta a meno tre dai lariani.